giovedì 28 gennaio 2016

Con la solidarietà si sfrutta meglio! (parte 2)


LAVORATORI,
la Piaggio, grazie alla mancanza di un deciso contrasto della gran parte della RSU alla sua azione e a contratti di solidarietà che, da anni, le danno mano libera sulla gestione dell’orario di lavoro continua imperterrita a portare avanti le proprie strategie:
- massimo sfruttamento della flessibilità oraria fino all'aperta discriminazione dei lavoratori con maggiori problemi di salute, che vengono tenuti a casa per un tempo maggiore perché poco produttivi;
- aumento continuo e puntuale dei carichi di lavoro: al rientro dalla solidarietà, la produzione è stata aumentata di 23 pezzi (circa 20 min.) al reparto sterzi , alla 3R di 1 veicolo ( circa 21 min.), mentre sulla linea 6 è aumentata la saturazione togliendo in media 1,5 stazionamenti ( circa 8 min.),e sappiamo di pressioni da parte dei capi in vari reparti per aumentare la produzione.
La maggior parte dei nostri compagni di lavoro, ancora tenuti a casa in solidarietà , ha problemi di salute dovuti proprio a tempi di lavoro sempre più intensi e pressanti che la Piaggio ha applicato in questi anni: sono persone che l’azienda ha strizzato al massimo e che adesso considera “improduttive”e da parcheggiare a casa a salario ridotto.
Una vergogna, un atto arrogante di offesa alla dignità dei lavoratori e un attacco ad un salario già misero.
Nei giorni scorsi, al sentore di un possibile sciopero, la Piaggio ha chiamato i propri delegati di "fiducia" per provare a confondere un pò le acque, promettendo che da lunedì prossimo attuerà una rotazione, senza pero' specificare modalità e criteri.
Un incontro avvenuto di fatto in “privato”, visto che dei suoi contenuti nè noi sottoscritti delegati, nè i lavoratori sono stati informati.E sicuramente verrà attuata l'usuale rotazione fasulla pescando sempre dai soliti lavoratori.
Per noi è prioritario:
- denunciare e contrastare il peggioramento dei tempi di lavoro reparto per reparto;
- ribadire la contrarietà ad un contratto di solidarietà, che l'esperienza di questi anni ha mostrato essere tutto a vantaggio della Piaggio;
- che si effettui una rotazione vera tra tutti e non solamente tra quei lavoratori che l’azienda ha deciso di discriminare.

Delegati FIOM: Cappellini Massimo, Malventi Massimiliano, Tecce Adriana, Guezze Giorgio

 
Posta un commento

Commenti

Si comunica che il Manifestino non pubblica ne' insulti ne' affermazioni non motivate .Se vuoi scrivere degli argomenti e sei disposto a discuterli, invia un testo, anche breve ma argomentato, e lo pubblicheremo.Grazie

Iscriviti alla newsletter

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini e l'articoli sono reperite nel Web, quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.